mercoledì 12 giugno 2013

kenavo...au revoir en breton ...a scuola

Lunedì ore 8.10 tutti a scuola St Thèrese è una scuola cattolica, bilingue, dove il bretone viene insegnato insieme al francese, e poi si studia inglese. I ragazzi ci hanno accolto con le bandiere degli stati ed hanno suonato e cantato l'inno Europeo.



Poi siamo andato nella sala motricità della scuola materna annessa ed è iniziato il momento della presentazione. Ogni gruppo di francesini con la propria bandiera invitava il paese relativo al saluto in lingua materna, poi una maestra traduceva in francese.
 cantiamo il nostro inno
 presentiamo Mondavio
la nostra delegazione. E così anche per gli altri paesi partner. Bel momento veramente europeo!
Poi delle guide ci hanno dato un etichetta col nostro nome 




e ci hanno accompagnato nel tour della scuola con informazioni in inglese, here it's the canteen.... La scuola è composta di due blocchi principali, la materna e la primaria. Le lezioni iniziano alle 8 e terminano alle 16.30 lunedì, martedì,giovedì, venerdì. Alla domanda del perchè il mercoledì chiuso: ca suffit! è abbastanza!
 le mercredi c'est le jour le plus stressé!
Ma il governo si sta avviando sulla visione europea del mercoledì lavorativo...ahi, ahi! In classe non c'è omogeneità di età, è la classe di Mme Colette e ci sono bimbi di diverse età che hanno un compito da svolgere con una consegna precisa. 




Classi di dimensioni piccole con 25 alunni di media, non ci si rigira, ma il silenzio e l'autonomia di gestione è ovunque.Sempre tutto scritto in bilingue, regole di comportamento, solo aula computer con circa 10 postazioni, niente LIM, mensa al pianterreno,



i bimbi della materna giocano cantando una filastrocca bretone
 si mangia a turni, il cibo arriva impacchettato da una cucina centralizzata. Insegnanti mangiano da soli e assistenti assistono i bimbi nel pranzo e nel gioco. La mattina prima della scuola e il pomeriggio dopo le lezioni: ci sono stanze x trattenere gli alunni i cui genitori lavorano fino a tardi, fin verso le 19. Gli danno pane e nutella, giocano, fanno i compiti. Niente pulmino, o i genitori, o in bici o la nonna.Quando un bimbo combina qualcosa, l'adulto lo prende da parte, 2 paroline all'orecchio, il piccolo si mette in un angolo, sembra calmarsi e poi riparte...

 quaderno con consegna e correzioni
 consegna sul quaderno
aula con bimbi dai 7.8.9 anni
Dopo pranzo abbiamo effettuato il meeting Comenius rivedendo il lavoro svolto sui giochi che i ragazzi faranno nel pomeriggio e domani e il lavoro per la visita in Italia dal 12 al 16 ottobre con argomenti- animali e piante in pericolo nel proprio paese e  che idea di cittadino globale hanno i nostri alunni. Poi scambio di regali e a giocare con i giochi dei bimbi inglesi, pictionary e dei francesi, gioco dell'oca, e dei norvegesi il mimo. La serata di gala alla buona ci è stata offerta dai genitori degli alunni con cibarie varie, antipasti, primi freddi, dolci, bibite e dalla musica bretone di Alfons e dalla sua signora che ha fatto ballare anche i " muri" cioè me!. Una musica , quella bretone, sorella della celtica e della irish...tutti hanno ballato, seri, convinti e fieri della loro essere prima bretoni, poi francesi, e poi europei.
 regalo a Mr Erwan
meeting Comenius
Nel pomeriggio insieme  a due gruppi una bella gita nei boschi intorno alla scuola, un paradiso di pante, ruscello e in cima un castello che d'estate è luogo di incontri culturali. Anche qui la Bretagna si è presentata fiera e regale!


 gemellaggio Italia Norvegia con Beniamin


relax!

3 commenti: