domenica 14 novembre 2010

Eger, Budapest e russare...seconda parte


Anto con il regalo mangereccio, paprika, salame e cipolla














la torta europea














bambini che assaggiano la torta europea









la scuola















a scuola ci raccontano la loro tipica storia








Allora...
svegliaaaaaaaaa
sono le 7 giù dal letto...subito fuga al bagno, poi colazione, poi incontro tutti insieme x visitare la scuola materna...bambini piccoli, ma già autonomi:in Ungheria la scuola materna o kindergarten va dai 3 ai 6/ 7 anni, quindi ci si aspetterebbe un caos all'italiana, tra urla, pianti, maestre isteriche ecc.
Invece, i piccoli da soli si vestono, si spogliano, fanno il loro spettacolino basato su una storia tipica ungherese, tornano in classe, pranzano e fanno il pisolino.
Pensate le scuole aprono alle 6 di mattina e chiudono alle 5 di sera...si avete capito bene, e guadagnano, le maestre BEN 200 euri al mese e sono ricche...
meditate gente, meditate...
Comunque ci hanno fatto un'ottima impressione, vuoi perchè arriva l'ospite, vuoi perchè gli ungheresi, liberi solo dal 1990, crescono in maniera esponenziale, tutti conoscono la lingua inglese, molti l'italiano, tanti il francese, sia per il turismo che il commercio.
La nostra amica Ibolya ha sempre parlato di questa data 1990 come la sua seconda rinascita, e potete capire che una nazione giovanissima ha bisogno, fame di crescere e sta facendo passi da gigante.
Eger è una città di 65.000 abitanti, che vende vino ed è abbastanza agiata.
Tra lo stupore e la felicità Martha, la dirigente ci ha offerto una torta europea, ottima, divisa coi bimbi e poi ci hanno regalato paprika, cipolla e salame ungherese...tutto condito con felicità genuina

5 commenti:

  1. Che bello! Deve essere stata una bella esperienza. Siete partite con l'intento di visitare delle scuole? Forse lo hai spiegato in qualche precedente post... La mia amica ha una nipotina che vive in Polonia e pure lì alla scuola materna si va solo se si è autonomi nel vestirsi, mangiare, non come in Italia in cui si richiede solo di aver tolto il pannolino.

    RispondiElimina
  2. che bello poter vedere altre realtà...e che torta meravigliosa!

    RispondiElimina
  3. la torta è davvero fenomenale !Si , a quanto pare avete incontrato proprio dei bravi bimbi ed al contempo meditiamo mediatiamo...

    RispondiElimina
  4. che bello! io sono stata a Budapest nel 95 e la ricordo con nostalgia.
    p.s. bellissima quella torta, e sarà stata certamente buona, gli ungheresi sono pasticceri fenomenali

    RispondiElimina
  5. con l'alcool come siamo andate?????

    RispondiElimina